Energia Pulita che guarda il Futuro

La nostra azienda considera il risparmio energetico una priorità assoluta. In una logica di sviluppo sostenibile è fondamentale utilizzare forme di energia rinnovabile che consentono di ottenere energia senza inquinare l'ambiente.

Le energie rinnovabili costituiscono un'alternativa pulita alle tradizionali forme di approvigionamento energetico.

Live Energy-Soluzioni Innovative per un vero Risparmio Energetico

Fotovoltaico piĆ¹ vantaggioso con super-ammortamento

Con il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate, l’impianto fotovoltaico ha assunto la natura di “bene mobile“.

E’ un passaggio fondamentale che porta l’ammortamento al 9% e consente alle aziende di poter usufruire del super-ammortamento, agevolazione valida per tutto il 2017 che permette di ammortizzare il 140% dei costi sostenuti per realizzare l’impianto.

Con questa determinazione dell’Agenzia delle Entrate, viene definitivamente meno la natura “immobiliare” dell’impianto fotovoltaico, che non viene più inserito in “Fabbricati” con ammortamento al 4%, ma in “Impianti e Macchinari” con ammortamento al 9%, anche sugli impianti già in funzione, portando un significativo beneficio fiscale.

E’ inoltre un passaggio importante verso una maggiore consapevolezza nella gestione dell’energia.

Un’azienda può investire nel corso del 2017 per realizzare un impianto fotovoltaico a supporto dei propri consumi energetici, potendo beneficiare di:

  • tasso ammortamento del 9%
  • super-ammortamento del 140%
  • tecnologie mature, affidabili e performanti
  • i migliori prezzi di sempre degli impianti fotovoltaici
  • un apprezzamento dell’immobile grazie alla qualificazione energetica

Nuove tecnologie avanzano. Il fotovoltaico ha un ruolo centrale in una strategia di efficientamento energetico, ma è abbinabile ad altre tecnologie che ne possono incrementare i benefici ambientali ed economici: pompe di calore per condizionamento/riscaldamento ed acqua calda sanitaria, accumulo per trattenere il surplus di produzione senza disperderlo in rete, la mobilità elettrica, per muoversi grazie alla propria energia fotovoltaica.

 

Per un approfondimento sul super-ammortamento per il fotovoltaico è possibile accedere alla circolare 4/E del 30.03.2017 dell’Agenzia delle Entrate.

 

Inverter fotovoltaici con accumulo

In questi impianti l’energia generata alimenta direttamente il carico elettrico. Quella in eccesso viene accumulata nelle batterie che la rendono disponibile nei periodi in cui il generatore fotovoltaico non è in nelle condizioni di fornirla. 

Gli inverter con accumulo utilizzano, per la conversione, una tecnologia ad Alta Frequenza a controllo digitale intelligente. In uscita dell’Inverter è previsto un trasformatore d’isolamento in grado di aumentare l’affidabilità del sistema e contestualmente la qualità dell’energia in uscita, verso il carico.

Il Sistema, in automatico, gestisce la priorità dell’alimentazione del carico attraverso l’energia proveniente dai pannelli fotovoltaici, in particolare, i pannelli attivano il carica-batterie con MPPT  integrato nel sistema, generando un’energia utile alla ricarica degli accumulatori ed all’ingresso dell’inverter a servizio del carico.

Il Software del dispositivo è in grado di rilevare la corrente totale generata dai pannelli fotovoltaici in modo da gestirne l’energia disponibile.

In sequenza, il sistema eroga l’energia con priorità verso il banco batterie per la ricarica e poi verso l’ingresso dell’inverter se la corrente richiesta dalle batterie più quella del carico risulta maggiore o uguale a quella generata dai pannelli fotovoltaici. Pertanto, se l’energia risulta non sufficiente a coprire entrambe le esigenze il sistema si concentrerà a ricaricare le batterie al 100%. Raggiunta la piena ricarica del banco, il sistema scollegheràla rete AC d’ingresso in modo da poter utilizzare tutta l’energia accumulata e raggiunto il livello di stacco della batteria, il sistema riprenderà la fase di ricarica attraverso il MPPT Solar Controller.

 PRODUCI di giorno la Tua energia solare e consumala – ACCUMULA e mantieni l’energia prodotta  RISPARMIA di giorno e di sera grazie all’energia accumulata nelle batterie.

 DETRAZIONE FISCALE DEL 50% e CERTIFICATI BIANCHI.

 

Rendi il Tuo impianto al massimo delle prestazioni e ottimizza i consumi


Pulizia moduli fotovoltaici e termici con controllo e serraggio viti pannelli allentate dal caldo/freddo delle temperature ambientali;

Controllo inverter e componenti elettrici su impianti fotovoltaici;

Controllo centraline solari e cambio liquido antigelo su impianti solari termici;

Pulizia e carica gas climatizzatori d'aria.

 

La pianificazione di controlli e manutenzioni periodiche per verificare il corretto funzionamento dell'impianto consente di mantenere la massima efficienza degli stessi; in combinazione al servizio di pulizia moduli e al sistema di monitoraggio della produzione per ottimizzare al meglio delle possibilità gli impianti.

Le agevolazioni fiscali e i Certificati Bianchi

Per incentivare la diffusione delle nuove tecnologie lo Stato da la possibilità di usufruire di varie tipologie di agevolazioni fiscali.

Il decreto DL 63/2013 regolamenta i campi di attuazione e gli interventi assoggettati per le detrazioni del 50%, 65% e Conto Energia Termico.

 

La detrazione del 50%

Questa agevolazione consente di detrarre dall'IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) le spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione delle abitazioni e/o delle parti comuni negli edifici residenziali, fino ad un massimo di 96.000 € per unità immobiliare. La detrazione viene ripartina in 10 rate annuali costanti nell'anno di sostenimento delle spese ed in quelli successivi. osso usufruire di questa detrazione non solamente i proprietari dell'immobile ma anche a coloro che godono di un diritto reale (usufrutto, abitazione, uso) ed al coniuge o parenti affini fino al secondo grado se residenti con il proprietario.

La detrazione del 50% riguarda tutti gli interventi di manutenzione e ristrutturazione di edifici esistenti con prevalente destinazione abitativa (ivi compresi gli impianti fotovoltaici con e senza accumulo di batterie, climatizzatori d'aria, caldaie a condensazione, solare termico e bollitori in pompa di calore, ecc.).

  

La detrazione del 65%

Viene applicata per interventi che aumentano l'efficienza energetica di edifici esistenti, consentendo una detrazione del 65% delle spese sostenute per:

  • Edifici esistenti;
  • Edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi;
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione;
  • realizzazione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, in sostituzione di caldaie esistenti tradizionali;
  • interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Ricordiamo che la detrazione del 65% richiede l'apertura di una pratica "Asseverazione" redatta da un tecnico abilitato e l'invio della documentazione all'Enea.

  

 

I Certificati Bianchi

Il sistema incentivante dei Certificati Bianchi o Titoli di Efficienza Energetica è stato introdotto per promuovere a livello nazionale interventi di efficienza energetica negli usi finali dell'energia.

Il meccanismo dei Certificati Bianchi prevede l'obbligo per i distributori di energia elettrica e di gas naturale di raggiungere gli obiettivi annuali di risparmio energetico fissati dai Decreti Ministeriali 20 luglio 2004, dal Decreto Ministeriale 21 dicembre 2007 e dal Decreto Ministeriale 28 dicembre 2012. Tali obiettivi sono espressi in tonnellate equivalenti di petrolio risparmiate (TEP); ogni Titolo di Efficienza Energetica certifica il conseguimento di un risparmio di energia primaria pari a un TEP, equivalente a circa 5,3 MWh elettrici e circa 1.200 Nm3 di gas naturale.

Gli interventi di risparmio energetico danno quindi diritto al riconoscimento di Certificati Bianchi, emessi dal Gestore dei mercati energetici sulla base di una comunicazione del Gestore dei Servizi Energetici che certifica i risparmi conseguiti.

I soggetti abilitati a richiedere Certificati Bianchi sono i Distributori di energia elettrica e gas con oltre 50.000 clienti finali, i soggetti con Energy Manager ex Legge 10/91 (soggetti industriali che consumano oltre 10.000 tep/anno e terziario e pubbliche amministrazioni con oltre 1.000 tep/anno di consumi), le Energy Service Company (ESCo) e le società che provvedano alla nomina dell'Energy Manager su base volontaria o si dotino di un sistema di gestione dell'energia certificato in conformità alla norma ISO 50001.

Esistono tre diversi metodi di valutazione dei risparmi conseguiti mediante gli interventi di efficienza energetica:

  1. standardizzato;
  2. analitico;
  3. a consuntivo.

Gli interventi oggetto della presente iniziativa sono valutati con metodo standardizzato, individuato dalle relative schede tecniche disponibili sul sito del GSE, che permette una quantificazione dei risparmi ottenuti dall'intervento, senza necessità di misurazioni puntuali, sulla base di una serie di parametri variabili per ciascun intervento.

I Certificati Bianchi relativi alla presente iniziativa sono riconosciuti dal GSE ai soggetti abilitati per un periodo pari a 5 anni.

Per poter sottoporre un progetto al GSE per la certificazione e il rilascio dei relativi Certificati Bianchi è necessario raggiungere una dimensione minima che varia in relazione al metodo di valutazione utilizzato.

 

 

Per maggiori informazioni sono disponibili su www.agenziaentrate.gov.it .

Per ulteriori informazioni visitare il sito GSE o chiedere contatto.